Cosa succede se l’amministratore di condominio non osserva l’obbligo di formazione annuale previsto? Per legge l’amministratore di condominio è obbligato a rispettare determinati requisiti per poter essere nominato:
Purtroppo capita di imbattersi in amministratori di condominio privi della necessaria professionalità e onestà nella tenuta dei conti. Cosa si può fare nel momento in cui si sospetta che qualcosa non vada nel verso giusto?
L’amministratore di condominio non sempre riesce a soddisfare le esigenze di tutti i condomini che vivono in un palazzo. In linea generale, però, l’amministratore di condominio dovrebbe preoccuparsi di perseguire l’interesse della collettività che ha conferito un incarico in qualità di rappresentante.
Quando è possibile contestare una delibera dell’assemblea ed entro quali termini. In linea generale si può affermare che una delibera assembleare è valida quando la convocazione dei condomini è stata fatta nel rispetto dei termini di legge e con l’indicazione dell’ordine del giorno che si va a discutere.
Devono essere fatti dei lavori anche sui balconi di ciascun piano e ti chiedi se dovrai pagare la tua quota. L’annosa questione riguarda la ristrutturazione dei balconi che può essere parte di un progetto di ristrutturazione straordinaria dell’intero palazzo, ovvero la manutenzione per eventuali distacchi di parte dei balconi.
È possibile chiedere il risarcimento dei danni per immissioni rumorose? Secondo la Corte di Cassazione (Cass. 6906/2019) in caso di rumori molesti per poter chiedere il risarcimento dei danni occorre fare riferimento a quanto previsto dall’art. 844 del codice civile che recita:
Il proprietario dell'immobile concesso in locazione viene risarcito solo per i danni evidenti o può anche ottenere il pagamento dei canoni per mancata disponibilità della cosa?
Molti clienti si rivolgono allo studio affermando che vorrebbero tornare in possesso del loro immobile prima della scadenza del contratto di locazione che hanno stipulato con l’inquilino.
Si affitta una casa per molte ragioni. Perché si è deciso di fare un investimento immobiliare da mettere a reddito, perché si è proprietari di una casa che non si abita e si vuole integrare il proprio stipendio o pensione con un’entrata in più. Difficilmente lo si fa per buonismo.