Il danno da morte o danno tanatologico è il danno che provoca la morte di una persona a causa di un fatto commesso da altri sempre che tra fatto e morte vi sia una conseguenza diretta.
Nel caso in cui un soggetto venga investito da un'autovettura, da una bicicletta, da un ciclomotore o comunque da un qualsiasi mezzo, mentre si trova a piedi a percorrere un tratto di strada sarà necessario verificare la responsabilità dell'investitore e quantificare il danno subito.
Quando capita un sinistro stradale entro 3 giorni è necessario fare la denuncia presso la propria Assicurazione inviando il modulo di Constatazione Amichevole di Incidente (detto anche CAI) con l'indicazione della dinamica del sinistro, i dati delle parti coinvolte e, se possibile, con la firma di entrambi i conducenti.